Anche questa è SAF
08 ottobre 2014
_
ACCORDO SAF-CIVICI MUSEI: arte e cultura viaggiano in bus

L’arte e i musei udinesi “viaggiano” in bus. 
E' stata firmata la convenzione che vede Comune di Udine e Saf unite nella promozione e nella conoscenza delle raccolte museali e di iniziative legate alla cultura cittadina.

Grazie all’accordo sottoscritto dal direttore dei Civici Musei, Marco Biscione, per il Comune, e dal presidente della Saf, Silvano Barbiero, per l’azienda di trasporto pubblico, mostre, iniziative e in generale le attività dei Civici Musei e gli eventi culturali organizzati da palazzo D’Aronco verranno promossi e pubblicizzati anche sui mezzi Saf.

“Con questo accordo – spiega Pirone – facciamo sì che l’autobus sia , oltre ad un mezzo sostenibile ed efficace di trasporto, anche un luogo in cui il cittadino può accedere in modo diretto a informazioni riguardanti le attività espositive e culturali organizzate dall’amministrazione.

Udine come capoluogo di provincia possiede siti e servizi culturali unici sul territorio ed è frequentata non solo dagli udinesi, ma anche dai lavoratori pendolari, studenti e turisti che arrivano in città anche grazie ai servizi di trasporto pubblico servito dalla Saf. È fondamentale quindi integrare le reciproche competenze e incentivare questo tipo di utenza con un’opportunità in più come ad esempio la nuova applicazione per smartphone: la app Arriva a Udine.


_
2B - A = - CO2
Non una nuova formula chimica ma la chiave della mobilità del futuro a Udine. 
Saf in collaborazione con Abicitudine, il Comune e la Provincia di Udine ha realizzato la prima mappa della mobilità sostenibile in città all’insegna del “più bici più bus meno auto uguale meno ci o due”. 
La brochure che presenta l’iniziativa contiene la pianta dei percorsi ciclabiliconsigliati con indicazione anche dei tipi di percorso e di piano stradale nonché delle postazioni (13) di bikesharing con, sottostante, la rete dei bus di Udine. 
Nel retro della brochure è illustrata la rete dei bus di Udine con i QRcode dei 4 principali punti di convergenza delle linee in città a indicare orari, direzioni e passaggi con, sottostante, la pianta dei percorsi ciclabili. 
L’impianto comunicativo intende favorire la mobilità sostenibile in città favorendo l’utilizzo dei mezzi a minor impatto ambientale: bus e bici, appunto; 
qui nell’ormai lontano 1986 è nato il primo autobus CNG, alimentato a metano, e attualmente più dell’80% del parco autobus urbani si muove con tale alimentazione. 

La mappa è illustrata in allegato ed è in distribuzione (gratuita) presso la biglietteria dei servizi urbani, l’Associazione Abicitudine ed all’infopoint SAF.
_
Conducenti e ciclisti interagiscono
In un colloquio ideale tra amici, il ciclista e il conducente dell'autobus si scambiano consigli e suggerimenti per utilizzare gli spazi di marcia con la necessaria perizia e soprattutto in sicurezza per la soddisfazione di entrambi. 

Amico ciclista, non rallentare la corsa del bus pedalando in mezzo alle corsie preferenziali aperte al transito delle bici. Accosta e lasciami passare: eviterai un pericolo e favorirai la celerità del servizio 

Amico conducente, non incalzarmi nelle corsie preferenziali avvicinandoti pericolosamente da tergo: rimani alcuni metri dietro a me, attendi che accosti e ti lasci passare 

Amico ciclista
,
 non parcheggiare la tua bici sul ciglio della strada o legata ai pali delle fermate: non sempre posso superarla facilmente ed i passeggeri del bus non riescono a scendere in sicurezza

Amico conducente, non superarmi stringendomi sulla destra. Potrei impaurirmi oppure potresti toccarmi e farmi cadere. Superami lasciandomi uno spazio di almeno 80-100 cm. affinché possa mantenere con sicurezza il controllo della bici 

Amico ciclista, ai semafori e agli incroci non sfilare a destra del bus per arrestarti: non riesco proprio a vederti e quando riparto potrei urtarti e travolgerti

Amico conducente, quando sopraggiungi ad un semaforo o ad un incrocio, non affiancarti a me se sono in attesa: rimani alle mie spalle, altrimenti potresti non vedermi e travolgermi alla tua ripartenza.
_
Lunario 2014
E’ tuttora in distribuzione il lunario SAF per l'anno 2014 che potete richiedere alla Vostra biglietteria di fiducia. 
Il lunario, secondo una tradizione ormai consolidata, individua e rileva le fasi lunari indicandone lo sviluppo per tutto l’anno ad iniziare dalla luna nuova di gennaio, il giorno 30 (alle ore 22.38), corrispondente, tra l’altro, al capodanno cinese dell’anno del Cavallo. 
L'anno 2014 ha due lune nuove nel mese di gennaio: quella di dicembre 2013 il 1 e quella di gennaio appunto il 30. 
Il lunario per il 2014 è declinato nei colori del buSmart all'insegna il futuro del tempo di mezzo. Pasqua sarà il 20 aprile (la domenica successiva al plenilunio di Marzo che cade il 15 aprile).
I servizi festivi di Saf sono sospesi nelle giornate di Capodanno, Pasqua, Primo Maggio e Natale se non diversamente specificato nei singoli orari. 

Ancora BUON 2014 a tutti i Clienti
_
Carta Confederale dei Principi per la Sostenibilità Ambientale
La Carta rappresenta la bussola dei valori di riferimento nel cammino verso uno sviluppo sostenibile per imprese e associazioni aderenti a Confindustria; l’adesione alla Carta, su base volontaria, intende evidenziare la parte positiva e virtuosa del mondo industriale italiano nella sostenibilità ambientale.
SAF ha aderito all’iniziativa implementando il percorso virtuoso alla conquista della Qualità, alla salvaguardia dell’Ambiente, alla gestione della Sicurezza che, a dicembre 2011, gli ha consentito di giungere a un nuovo prestigioso traguardo: la certificazione Ancis per il proprio sistema integrato Qualità/Ambiente/Sicurezza.

Il prestigioso risultato corona l’impegno che dalla fine del secolo scorso, ha impegnato l’Azienda a migliorare e qualificare i propri servizi ottenendo le certificazioni a norme UNI EN ISO 9001:2008, UNI EN ISO 14001:2004 e BS OH SAS 18001:2007.
Questo risultato, ottenuto da poche Aziende in Italia in ispecie nel settore dei trasporti di persone, attesta l’applicazione di sistemi per il controllo della sicurezza e della salute dei lavoratori e integra le attività orientate alla qualità ed al rispetto dell’ambiente con attenzione a ridurre i consumi, a razionalizzare i comportamenti, ad adottare soluzioni per migliori rese energetiche, a ridurre ed a prevenire l’inquinamento e a rappresentare un esempio virtuoso per la collettività.



_
Uniud 2.0
Università di Udine, ERDISU, Comune e Provincia di Udine, SAF, Net, AMGA, Camera di Commercio e CUS di Udine, hanno sottoscritto un documento che dà il via a "Università ad impatto zero": azioni tese a favorire lo sviluppo sostenibile.

SAF partecipa all'iniziativa con i propri servizi che, in coerenza con lo spirito ispiratore del Tavolo, sono stati da subito migliorati adattandone gli orari sia allo svolgimento delle lezioni, sia agli arrivi dei treni in città: sono stati, così, razionalizzati i servizi delle linee 9 e 10 della rete urbana per il cui utilizzo, nella tratta Stazione Fs - Polo Universitario dei Rizzi, è sufficiente il possesso dell'abbonamento per una sola delle due.

E' attivo un QRcode che indica l'orario dei prossimi autobus in arrivo nelle fermate di via delle Scienze e di via Pasolini, prossime al Polo universitario, e ne segnala altresì gli eventuali ritardi.

Il Tavolo Uniud 2.0 ed i servizi integrati sono enfatizzati dal claim "trasportiamo la materia grigia", declinazione di quello dell'Università "coloriamo la materia grigia", che caratterizza l'allestimento di un autobus che, come più del 75% della flotta del parco urbano, è alimentato a metano e riserva, pertanto, ampia attenzione alla salvaguardia dell'ambiente.
_
Regole viste da Voi
I ragazzi della scuola Friz di Udine, hanno liberamente interpretato ed illustrato le regole di viaggio con spunti anche dalle realtà esistenti nei diversi Paesi di loro origine.
Le illustrazioni (disponibili nei link sottostanti) sono contenute in una serie di "pendenti" pubblicati all'interno degli autobus in esercizio nella rete urbana di Udine e presentate in sei lingue: italiano, friulano, inglese, spagnolo, francese e tedesco.

  1. informati sui servizi
  2. acquista il biglietto
  3. conserva il biglietto
  4. segnala la richiesta di fermata
  5. sali sull'autobus dalle porte indicate
  6. non salire in condizioni che non consentano il corretto utilizzo del servizio
  7. non salire con materiali, involucri, animali che possano essere pericolosi
  8. mantieni un comportamento civile e educato
  9. non fumare
  10. non occupare più di un posto a sedere
  11. manifesta in tempo, con il campanello, la volontà di scendere
  12. inoltra i suggerimenti, le osservazioni e i reclami con tempestività e chiarezza
_
Easy Foot
Easy Foot è un progetto attuato nell’ambito dell’Azione ProvincEgiovani, iniziativa finanziata dal Ministero della Gioventù e gestita dall’Unione delle Province d’Italia e dalle Province di Udine e Pordenone, da ACI Udine oltre a SAF e ATAP, gestori del servizio di trasporto pubblico locale rispettivamente a Udine ed a Pordenone.
Il progetto di sicurezza stradale, primo classificato nell’Azione ProvincEgiovani, ha consentito di realizzare una serie di iniziative indirizzate ai ragazzi da 14 ai 19 anni: spettacoli educativi, esercitazioni pratiche di guida, visita alle centrali operative del TPL, iniziative di animazione e intrattenimento all’interno di eventi e manifestazioni tenutesi nella stagione estiva nelle province di Udine e Pordenone.
Qualificante tra le iniziative realizzate è il manuale “Ho fretta …! Come e perché succedono gli incidenti stradali, consigli per evitarli” scritto da due autisti SAF - Zlatko Kastelic e Maurizio Degani - e validato da Polstrada, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana, Protezione Civile, Aci, Centro traumatologico dell’Ospedale Civile di Udine, Associazione Autoscuole, Ania, Associazione donatori di sangue e paraplegici e Sicurbus.
Nell’incontro di presentazione della pubblicazione l’Assessore Franco Mattiussi ha espresso compiacimento e riconoscenza della Provincia di Udine agli autori del manuale confermando la validità di uno strumento di qualità, redatto da “addetti ai lavori”.
L’ing Zottis Ammnistratore Delegato di SAF ha confermato l’entusiasmo con cui l’Azienda ha partecipato al progetto Easy-foot, occasione ulteriore per confermare l’interesse della Società nei confronti della mobilità sostenibile, della sicurezza stradale e della formazione dei più giovani, rinnovando agli autori del manuale il vivo grazie dell’Azienda per il prezioso contributo riservato a questi valori.
_
Un viaggio nel blu

Il gioioso e simbolico wall painting che si affaccia su via del Partidor, realizzato a ridosso dell’inaugurazione della sede direzionale e operativa, ha come dominante l’intensità del colore blu in grado di creare un dialogo costante tra spazio interno e spazio esterno e quindi tra tutta la nuova struttura e l’ambiente esterno ottenendo così un coinvolgimento più diretto con lo sguardo dello spettatore/viaggiatore.
Il progetto nasce dalla suggestione pittorica dell’opera La Pacifica Outdoor Art di Stephen Morath.

Nella sua composizione compare una città surreale composta da elementi geometrici color pastello e una larga e ondeggiante strada che taglia l’agglomerato di case, grattaceli e palme; mare e cielo sullo sfondo.
E così, il muro diventa teatro e narrazione di un viaggio infinito dove il pensiero dello spettatore si muove in una città BLU.
Blu non come sfondo ma protagonista di un mondo nuovo, ecologico, sostenibile. 

Dal punto di vista privilegiato del viaggiatore sulla corriera "il parabrezza si trasforma in uno schermo cinematografico in cui chi guarda si muove, mentre il mondo osservato sta fermo".
Questo punto di vista inedito è in grado di esaltare la diversità del paesaggio annullando la monotonia sempre uguale dello scorrere del nastro d'asfalto e di amplificare la contrapposizione tra la concretezza del costruito e gli spazi vuoti in un gioco mai uguale a se stesso.

_

  stampa
  Invia