Newsaf
marzo 2014
_
2B - A = - CO2
Non una nuova formula chimica ma la chiave della mobilità del futuro a Udine.
Saf in collaborazione con Abicitudine, il Comune e la Provincia di Udine ha realizzato la prima mappa della mobilità sostenibile in città all’insegna del “più bici più bus meno auto uguale meno ci o due”.
La brochure che presenta l’iniziativa contiene la pianta dei percorsi ciclabili consigliati con indicazione anche dei tipi di percorso e di piano stradale nonché delle postazioni (13) di bikesharing con, sottostante, la rete dei bus di Udine.
Nel retro della brochure è illustrata la rete dei bus di Udine con i QRcode dei 4 principali punti di convergenza delle linee in città a indicare orari, direzioni e passaggi con, sottostante, la pianta dei percorsi ciclabili.
L’impianto comunicativo intende favorire la mobilità sostenibile in città favorendo l’utilizzo dei mezzi a minor impatto ambientale: bus e bici, appunto; 
qui nell’ormai lontano 1986 è nato il primo autobus CNG, alimentato a metano, e attualmente più dell’80% del parco autobus urbani si muove con tale alimentazione. 

La mappa è illustrata in allegato ed è in distribuzione (gratuita) presso la biglietteria dei servizi urbani, l’Associazione Abicitudine ed all’infopoint SAF.
marzo 2014
_
Conducenti e ciclisti interagiscono

In un colloquio ideale tra amici, il ciclista e il conducente dell'autobus si scambiano consigli e suggerimenti per utilizzare gli spazi di marcia con la necessaria perizia e soprattutto in sicurezza per la soddisfazione di entrambi. 

Amico ciclista, non rallentare la corsa del bus pedalando in mezzo alle corsie preferenziali aperte al transito delle bici. Accosta e lasciami passare: eviterai un pericolo e favorirai la celerità del servizio
Amico conducente, non incalzarmi nelle corsie preferenziali avvicinandoti pericolosamente da tergo: rimani alcuni metri dietro a me, attendi che accosti e ti lasci passare
Amico ciclista, non parcheggiare la tua bici sul ciglio della strada o legata ai pali delle fermate: non sempre posso superarla facilmente ed i passeggeri del bus non riescono a scendere in sicurezza
Amico conducente, non superarmi stringendomi sulla destra. Potrei impaurirmi oppure potresti toccarmi e farmi cadere. Superami lasciandomi uno spazio di almeno 80-100 cm. affinché possa mantenere con sicurezza il controllo della bici
Amico ciclista, ai semafori e agli incroci non sfilare a destra del bus per arrestarti: non riesco proprio a vederti e quando riparto potrei urtarti e travolgerti
Amico conducente, quando sopraggiungi ad un semaforo o ad un incrocio, non affiancarti a me se sono in attesa: rimani alle mie spalle, altrimenti potresti non vedermi e travolgermi alla tua ripartenza.

agosto 2013
BANCA POPOLARE DI VICENZA
Accordo Banca Popolare di Vicenza / SAF Autoservizi
Un'opportunità di risparmio dedicata alle famiglie con speciali agevolazioni per un finanziamento a tasso zero e tariffe ridotte sull’abbonamento riservata ai Clienti di SAF Autoservizi.
 
 
Le agevolazioni prevedono:
- un finanziamento a tasso zero e senza spese che ripartisce in 10 rate il costo dell’abbonamento annuale, consentendo, così, al Cliente di beneficiare del risparmio derivente dall’abbonamento annuo senza sostenerne il pagamento in un’unica soluzione;
 
- per gli studenti il finanziamento potrà essere destinato anche alla copertura di altre spese di natura scolastica;
 
- un conto corrente a canone zero riservato ai Clienti SAF e loro famiglie che decidano di diventare clienti di Banca Popolare di Vicenza e poter usufruire, quindi, delle agevolazioni dell’”Operazione Studio e Trasporti”;
 
- un conto corrente riservato agli studenti, sia minorenni (dai 13 ai 17 anni) che maggiorenni, con cui Banca Popolare di Vicenza intende diffondere l’educazione finanziaria tra i giovani.
 
informazioni presso le filiali della Banca Popolare di Vicenza.
luglio 2012
Libro d'Oro
Sodalitas Social Award
Far crescere l’impegno delle imprese italiane sui temi della responsabilità sociale d’impresa è l’obiettivo del Premio Sodalitas Social Award giunto quest’anno alla 10^ edizione.

SAF ha partecipato alla sezione Iniziative per l’Ambiente con il progetto
Free Mobility: libertà, sicurezza e rispetto dell’ambiente
il cui obiettivo è la riduzione di consumi ed emissioni inquinanti per dare qualità ai servizi in un settore a forte impatto ambientale ma poco sensibile alla sostenibilità.

La Giuria del Premio presieduta da Franco Anelli ha attestato
l’elevata responsabilità sociale del progetto
che è stato pubblicato sul Libro d’oro della Responsabilità Sociale.
 
Fondazione Sodalitas ha dedicato altresì un’attenzione speciale a tutte quelle Organizzazioni che hanno realizzato, in qualunque forma, iniziative di riduzione delle emissioni CO2 : tra queste, un centinaio a livello nazionale, è menzionata anche SAF Autoservizi che riserva particolare attenzione alla salvaguardia dalle emissioni in ispecie con l’impianto fotovoltaico e con il progetto DST che monitora ed indirizza lo stile di guida dell’autista.
luglio 2012
_
accordo SAF/NET
È operativo l’accordo di collaborazione fra NET S.p.A. e SAF S.p.A. teso a favorire l’adozione e lo sviluppo di buone pratiche ambientali e promuovere comportamenti virtuosi.

“Si tratta – ha spiegato Massimo Fuccaro presidente di NET – di un primo passo, con un interlocutore attento e sensibile alle buone pratiche ambientali, che punta a mettere in atto azioni dirette a muoversi verso forme di gestione sostenibile a livello locale. NET e SAF sono due realtà che hanno impatto sull’ambiente per questo riteniamo utile promuovere iniziative congiunte all’interno di un discorso di educazione ambientale per incrementare la cultura del rispetto”.
L’attenzione all’ambiente ha portato entrambe le società ad adottare, negli ultimi anni, concrete soluzioni per la riduzione delle emissioni inquinanti. NET sta dotando infatti le proprie spazzatrici stradali di filtri antiparticolato per contribuire alla diminuzione delle polveri sottili (PM10) nell’aria, mentre oltre il 80% dei mezzi urbani Saf sono alimentati a metano.
“La collaborazione con NET – precisa Silvano Barbiero presidente di SAF – ci permette di consolidare ulteriormente la politica ambientale dell’Azienda, volta all’abbattimento delle emissioni inquinanti. Stiamo infatti operando nell’ottica di un sostanziale e sistematico miglioramento della qualità dei mezzi con attenzione particolare alle emissioni: oltre ai veicoli a metano, sono in esercizio più di 100 autobus di classe euro 5 ed EEV (Enhanced environmentally-friendly vehicle, veicolo ecologicamente avanzato con emissioni inferiori a quelle stabilite dalle normative vigenti). La sede aziendale è realizzata con soluzioni tecnologiche tese a risparmio energetico e sostenibilità e, nel 2011, la Società ha ottenuto la certificazione del sistema integrato Qualità/Ambiente/Sicurezza rilasciata da Ancis”.
luglio 2012
_
premio nazionale ANAV “Smart Move”

Assegnato a SAF il primo premio per i servizi di trasporto pubblico locale.

 
Un autobus può essere simpatico, gradevole, vivace, intelligente, brillante, insomma - per dirla con gli inglesi - “Smart”?
 
Per provare quanto il viaggio in autobus può essere piacevole, confortevole, rispettoso dell'ambiente e delle città, Anav/Confindustria (Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori) ha messo in gara le aziende associate di tutta Italia con il “Premio Smart Move”, per progetti di mobilità sostenibile nei settori: trasporto pubblico locale, autolinee nazionali ed internazionali e trasporto turistico.

Il Premio, che fa parte del progetto internazionale “Smart Move/IRU” per contribuire a migliorare l'ambiente e gli standard di sicurezza stradale, è un riconoscimento per le Aziende che hanno realizzato progetti di particolare rilevanza con l’obiettivo di ottimizzare e sviluppare il trasporto con autobus, la mobilità e la salvaguardia ambientale.
Patrocinato dai Ministeri dei Trasporti, del Turismo e dell'Ambiente è stato assegnato da una Giuria qualificata di esperti composta da Enrico Finocchi (Direttore generale del Ministero dei Trasporti), Giuseppe Mele (vicedirettore generale Centro Studi Confindustria), Laura Anello (giornalista), Paolo Merlini (imprenditore, autore del libro “L’arte del viaggiare lento”) e Francesco Tulli (psicologo del lavoro - Società Humanities).
 
Con il progetto “Easy Mobility: muoversi in libertà e sicurezza rispettando l’ambiente” SAF è salita sul gradino più alto del podio per ritirare il Premio della sezione trasporto pubblico locale per la ricerca dell’innovazione al servizio di un trasporto ecologico, sostenibile e organizzato, proiettato verso il futuro.
Comprensibile soddisfazione di SAF e del Gruppo Arriva che hanno visto così riconoscere, a livello nazionale, il grande impegno nella strutturazione dei servizi, nella grande attenzione all’ambiente ed alla sua salvaguardia oltrechè nel facilitare la fruizione dei servizi, easy mobility appunto.
luglio 2012
_
Carta Confederale dei Principi per la Sostenibilità Ambientale
La Carta rappresenta la bussola dei valori di riferimento nel cammino verso uno sviluppo sostenibile per imprese e associazioni aderenti a Confindustria; l’adesione alla Carta, su base volontaria, intende evidenziare la parte positiva e virtuosa del mondo industriale italiano nella sostenibilità ambientale.
SAF ha aderito all’iniziativa implementando il percorso virtuoso alla conquista della Qualità, alla salvaguardia dell’Ambiente, alla gestione della Sicurezza che, a dicembre 2011, gli ha consentito di giungere a un nuovo prestigioso traguardo: la certificazione Ancis per il proprio sistema integrato Qualità/Ambiente/Sicurezza.

Il prestigioso risultato corona l’impegno che dalla fine del secolo scorso, ha impegnato l’Azienda a migliorare e qualificare i propri servizi ottenendo le certificazioni a norme UNI EN ISO 9001:2008, UNI EN ISO 14001:2004 e BS OH SAS 18001:2007.
Questo risultato, ottenuto da poche Aziende in Italia in ispecie nel settore dei trasporti di persone, attesta l’applicazione di sistemi per il controllo della sicurezza e della salute dei lavoratori e integra le attività orientate alla qualità ed al rispetto dell’ambiente con attenzione a ridurre i consumi, a razionalizzare i comportamenti, ad adottare soluzioni per migliori rese energetiche, a ridurre ed a prevenire l’inquinamento e a rappresentare un esempio virtuoso per la collettività.
maggio 2012
_
sulle strade delle fiabe
Prosegue l'attività del Filobus 75 che, dopo la positiva esperienza della scorsa stagione con il progetto "sulle strade di Rodari", inizia una nuovo percorso e si muove all'interno della rassegna "Sulle strade delle Fiabe", un'iniziativa ricca ed articolata volta alla promozione della lettura.

Ideata dalla Cooperativa Damatrà in collaborazione con l'Associazione Culturale 0432, l'AIB (Associazione Italiana Biblioteche) - sez. FVG -, l'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia - progetto Teatroescuola, con il sostegno della Regione FVG (L.R. 25/2006) ed il supporto tecnico di SAF Autoservizi FVG  Spa, l'iniziativa coinvolge oltre 100 biblioteche della Regione Friuli Venezia Giulia con la volontà di promuovere tra i bambini e gli adulti, che li accompagnano in questo viaggio fantastico, la figura e le opere del noto autore italiano, Italo Calvino ed, in particolare, la sua qualità di raccoglitore di fiabe.
_

  stampa
  Invia