UNIUD 2.0

UNIVERSITA' AD IMPATTO ZERO PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE
SAF partecipa con i suoi autobus alimentati a metano e i suoi servizi indirizzati a contenimenti energetici

Università di Udine, ERDISU, Comune e Provincia di Udine, SAF, Net, AMGA, Camera di Commercio e CUS di Udine, hanno sottoscritto un documento che dà il via a "Università ad impatto zero": azioni tese a favorire lo sviluppo sostenibile.

L'iniziativa si prefigge di fare sistema con un coordinamento dei soggetti interessati ad ottimizzare i servizi e la qualità della vita dentro e fuori l'Università.

SAF partecipa all'iniziativa con i propri servizi che, in coerenza con lo spirito ispiratore del Tavolo, sono stati da subito migliorati adattandone gli orari sia allo svolgimento delle lezioni, sia agli arrivi dei treni in città:


















sono stati, così, razionalizzati i servizi delle linee 9 e 10 della rete urbana per il cui utilizzo, nella tratta Stazione Fs - Polo Universitario dei Rizzi, è sufficiente il possesso dell'abbonamento per una sola delle due.

I servizi integrati collegano Università e Stazione con oltre 90 corse giornaliere, fra le 7.00 e le 19.00, con una frequenza media di 7 - 10 minuti.

E' attivo un QRcode che indica l'orario dei prossimi autobus (5) in arrivo nelle fermate di via delle Scienze e di via Pasolini, prossime al Polo universitario, e ne segnala altresì gli eventuali ritardi.

Il Tavolo Uniud 2.0 ed i servizi integrati sono enfatizzati dal claim "trasportiamo la materia grigia", declinazione di quello dell'Università "coloriamo la materia grigia", che caratterizza l'allestimento di un autobus che, come più del 75% della flotta del parco urbano, è alimentato a metano e riserva, pertanto, ampia attenzione alla salvaguardia dell'ambiente.