Regolamento Interno
In data 24/02/2017 il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato il “Regolamento per l’acquisizione di lavori, beni e servizi di importo inferiore alla soglia comunitaria ai sensi dell’art. 36, comma 8 del Decreto Legislativo 50/2016”. Scopo principale del Regolamento è quello di garantire il rispetto delle norme del Codice degli Appalti (ove applicabili) e la massima razionalizzazione e celerità nell’azione contrattuale.
SAF, quale concessionaria unica nel territorio di competenza nel Trasporto Pubblico Locale urbano e extraurbano di Udine, è tenuta all’osservanza di procedure ad evidenza pubblica per la conclusione dei contratti, qualora questi afferiscano all’esercizio delle attività di cui all’art. 118 del Codice dei Contratti Pubblici (D. Lgs. 50/2016). Restano invece esclusi dalle procedure ad evidenza pubblica tutti i contratti aggiudicati per fini diversi dall’esercizio dell’attività inerente il servizio di Trasporto Pubblico Locale, così come espressamente previsto dall’art. 14 del D. Lgs. 50/2016. Questi contratti sono, tuttavia, gestiti seguendo procedure interne, attraverso i principi evidenziati nel Regolamento Interno di cui la Società si è dotata.

















I contratti soggetti all’evidenza pubblica ai sensi della normativa vigente vengono affidati da SAF secondo quanto previsto dalle norme del D. Lgs. 50/2016 laddove siano di valore stimato, al netto dell'imposta sul valore aggiunto (I.V.A.), pari o superiore alle soglie comunitarie, come indicate nell’art. 35, comma 2, del Codice degli Appalti. I contratti di valore stimato inferiore alle soglie anzidette, afferenti direttamente alle attività di cui all’art. 118 del D. Lgs. 50/2016, vengono affidati nel rispetto dei principi dettati dal Trattato UE a tutela della concorrenza, secondo quanto stabilito dal Regolamento Interno.
_

  stampa
  Invia