Controllo e sanzioni

L’Azienda può esercitare attività di controllo sulla presenza e regolarità di biglietti/abbonamenti attraverso il proprio personale dipendente che, in qualità di PUBBLICO UFFICIALE, è autorizzato, se necessario, a chiedere un documento di identità per l'identificazione dell'utente. In caso di mancata esibizione, è autorizzato ad esperire le iniziative atte a identificare l'utente, anche accompagnandolo a terra con richiesta di intervento delle forze dell'ordine.


In caso di irregolarità riscontrate sugli autobus/motonavi in servizio di linea di TPL, si applicano le sanzioni amministrative previste dalla L.R.23/2007, come modificata dalla L.R. 12/2010 e dalla L.R. 13/2014, riportate nel Regolamento dei Servizi.
Per il caso in cui i  viaggiatori assumano comportamenti, comprese le condizioni igieniche, tali da disturbare gli altri passeggeri o l'autista nello svolgimento della propria mansione, l'Azienda si riserva di segnalare il fatto ad Enti ed istituzioni preposti all'assistenza e alla vigilanza.

Biglietti/abbonamenti manomessi, alterati o comunque non regolari sono ritirati dal personale aziendale; l'Azienda valuta inoltre l'eventuale denuncia alle forze dell'ordine per prevenire comportamenti criminosi.



















Il pagamento della sanzione può essere effettuato al momento della contestazione all’agente accertatore oppure con: 

  • vaglia postale intestato all'Azienda;
  • versamento su conto corrente postale C/C 13683339;
  • pagamento presso la Biglietteria Urbana di Udine, v.le Europa Unita, 95;
  • pagamento presso la Biglietteria dell'Autostazione di Tolmezzo, via Carnia Libera 1944, 20. 

Il trasgressore può far pervenire scritti difensivi all'Azienda attraverso:

Se il trasgressore intende discutere la sanzione presso l'Ufficio Sanzioni, è consigliato di prendere appuntamento, telefonando all’Ufficio Sanzioni stesso.

Regolamento dei Servizi 2019

  stampa